25 Aprile 2010

 

 

 

 

Posted in Generale | Comments Off on 25 Aprile 2010

Iniziative


Omocausto – Giornata della Memoria – Roma 27/01/2010 

http://www.youtube.com/watch?v=1Y4x29ekEp8 

 http://www.glbt-tv.it/?p=827 

 

Foto di Federica Pezzoli 

http://www.flickr.com/photos/federicapezzoli/sets/72157623165354879/ 

 

Foto di Marco Boragine

http://www.fotocommunity.it/pc/pc/display/17086452 

Posted in LINK CAMPAGNA | Comments Off on Iniziative

Sostieni

 AdOttA il MonUmeNTo

 

http://www.youtube.com/watch?v=_L-YfsoD4Qk

Posted in Generale | Comments Off on Sostieni

Prove di Illuminazione 10 dicembre 2009

…………. galleria

 

 

prove di illuminazione 

 

Posted in Generale | Comments Off on Prove di Illuminazione 10 dicembre 2009

25 Aprile 2009 Pranzo sociale al casalepodererosa

 

24 e 25 Aprile 2009

Pranzo sociale al casalepodererosa

Adotta un monumento antirazzista, adotta un monumento antifascista Campagna di sostegno popolare al progetto di  messa in posa definitiva e di restauro del monumento dedicato a tutte le vittime del  razzismo e del fascismo installato  nel ’95 a piazzale ostiense.
venerdì 25 aprile:
ore 10.00 
appuntamento a Piazzale Ostiense: 
Collegata alla manifestazione vi è l’iniziativa "Adotta un monumento antifascista Adotta un monumento antirazzista" per ilrestauro del monumento dedicato alle vittime del fascismo e del razzismo installato a Piazzale Ostiense nel’95. Alle ore 10.00 Prima della partenza della manifestazioneinaugurazione simbolica del cantiere per il restauro del monumento. La campagna ha l’obiettivo di sostenere il progetto per la messa in posa definitiva ed il restauroconservativo del monumento , ma più in generale il monumento per le sue caratteristiche e un simbolo/pretesto per lanciare e costruire una forte campagna di sensibilizzazione contro le nuove guerre sante, contro ogni forma di discriminazione, contro ogni forma di autoritarismo.
Festa della Liberazione, per non dimenticare:
ore 14.00 al Casale pranzo, menu fisso (anche vegetariano): 10 euro + 3 di sottoscrizione per la
campagna "Adotta un monumento antifascista Adotta un monumento antirazzista"
ore 16.00 
– videoproiezione dello spettacolo di Ascanio Celestini: Radio Clandestina

Posted in Generale | Comments Off on 25 Aprile 2009 Pranzo sociale al casalepodererosa

PARTECIPA AL CANTIERE DI MANUTENZIONE

 

 Foto del restauro "24 e 25 aprile 2009"

 

 

 

Campagna popolare per la sua valorizzazione ed il restauro

Adotta un monumento antifascista, adotta un monumento antirazzista. 

Ideato e realizzato da un gruppo di attivisti che per scelta politica e artistica decisero di rimanere anonimi ed esterni al mercato, sostenuto da associazioni di base, centri sociali e case occupate di Roma, Milano, Ostia e Seregno  che si impegnarono a raccogliere i fondi necessari, il monumento fu  installato il 25 aprile 1995, in occasione dei festeggiamenti del cinquantesimo anniversario della Liberazione.

Realizzata in ferro, acciaio e bronzo, l’opera è costituita da cinque sagome per il tiro al bersaglio con le mani legate dietro la schiena. Esse rappresentano le cinque principali tipologie di persone vittime dei nazifascismi identificate, sul lato posteriore delle sagome, dagli infami simboli a loro assegnati nei campi di sterminio: triangolo rosa se omosessuale, triangolo blu se immigrato, triangolo marrone se zingaro, stella gialla a sei punte se ebreo, triangolo rosso se politico.   
Il monumento è collocato allo stesso livello della pavimentazione del marciapiede di Piazzale Ostiense calato nella realtà quotidiana di ognuno di noi.  Le cinque sagome a grandezza naturale sono state ricavate dal taglio di una lastra di ferro, la cui rimanenza posta parallelamente alla fila delle sagome è lo sfondo del monumento stesso. Le parti mancanti di questa lastra, dovute al taglio delle sagome, sono state sostituite con una lamiera in acciaio inox che funge da specchio sulla quale si riflettono sia i passanti che le sagome stesse, determinando un potente effetto visivo per risvegliare la coscienza critica sui pericoli del fascismo e del razzismo  e la consapevolezza che ognuno ne può diventare vittima.

Per le sue caratteristiche l’opera è un formidabile “segnale” che stimola un viaggio nella memoria, rappresenta un monito alle nuove generazioni, invita i passanti a riflettere sulle conseguenze della negazione dei diritti umani, delle persecuzioni e delle discriminazioni. Tanto più importante soprattutto ora che nuove “guerre sante” muovono contro i più deboli.

Posted in Generale | Comments Off on PARTECIPA AL CANTIERE DI MANUTENZIONE

TUTTI I DIRITTI PER TUTTI

 

  Il 10 dicembre 1948,
sull’onda dell’indignazione per gli orrori e le atrocità commesse durante la
seconda guerra mondiale, venne firmata a Parigi la Dichiarazione
Universale
dei Diritti Umani. Per la prima volta
nella storia, le nazioni riconoscevano insieme quei valori di libertà, giustizia,
uguaglianza e universalità dei diritti che si erano affermati con la lotta al
nazifascismo ed al colonialismo.

            “Mai più” si disse. Purtroppo
la storia è andata diversamente. I diritti umani sono stati e sono
costantemente violati in ogni parte del 
mondo. Oggi con la grave crisi economica a livello mondiale c’è il
rischio concreto che questi diritti vengano ancora di piu’ calpestati: dai governi
per mantenere i privilegi di pochi attraverso scorciatoie autoritarie, e dai
semplici cittadini che – presi dalla paura – sfogano la loro frustrazione e
rabbia nei confronti dei diversi e dei più deboli.

            Per ricordare, pertanto, il sessantesimo
anniversario
della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani è stata indetta
una iniziativa a Piazzale Ostiense, in un luogo simbolico della
lotta per la libertà, che sviluppi le suggestioni suggerite dal monumento
“Tutti potenziali bersagli”
installato il 25 aprile 1995 in occasione dei festeggiamenti
del cinquantesimo anniversario della Liberazione.

            Il
monumento è dedicato a tutte le vittime del fascismo e del razzismo dall’inizio del secolo scorso ad oggi, per
non dimenticare la barbarie che ha caratterizzato anche la storia del nostro paese.

Per le sue caratteristiche
l’opera è un formidabile “segnale” che stimola un viaggio nella memoria,
rappresenta un monito alle nuove generazioni, invita i passanti a riflettere
sulle conseguenze della negazione dei diritti umani, delle persecuzioni e delle
discriminazioni.

    Ideato e realizzato da un gruppo di attivisti che per scelta politica e artistica decisero di rimanere anonimi e esterni al mercato, nell’intento di consegnarlo ad un immaginario collettivo il più ampio possibile. Ottenne il sostegno di associazioni di base, centri sociali e case occupate di Roma, Milano, Ostia e Seregno  che si impegnarono a raccogliere i fondi necessari.


    Non a tutti piacque. Alcuni ne chiesero la rimozione ma il monumento fu difeso da una vasta mobilitazione popolare, da intellettuali, artisti, ex deportati, da numerose associazioni.

    Oggi, dopo tanti anni, l’opera è diventata patrimonio artistico dell’intera città, attraversata, visitata e  fotografata da cittadini e  turisti. Ma si presenta anche in uno stato di degrado. E per questo motivo è stata lanciata la campagna popolare “Adotta un monumento antirazzista. Adotta un monumento antifascista” allo scopo di promuovere il suo restauro e la sua valorizzazione e a cui hanno già aderito numerose associazioni, cittadini artisti, scuole del territorio.

    L’opera, realizzata in ferro, acciaio e bronzo, è costituita da cinque sagome per il tiro al bersaglio con le mani legate dietro la schiena. Esse rappresentano le cinque principali tipologie di persone vittime dei nazifascismi identificate, sul lato posteriore delle sagome, dagli infami simboli a loro assegnati nei campi di sterminio: triangolo rosa se omosessuale, triangolo blu se immigrato, triangolo marrone se zingaro, stella gialla a sei punte se ebreo, triangolo rosso se politico. Il monumento è collocato allo stesso livello della pavimentazione del marciapiede, calato nella realtà quotidiana di ognuno di noi. Le cinque sagome a grandezza naturale sono state ricavate dal taglio di una lastra in acciaio, la cui rimanenza posta parallelamente alla fila delle sagome fa da sfondo al monumento stesso. Le parti vuote di questa lastra, dovute al taglio delle sagome, sono state riempite con una lamiera in acciaio inox che funge da specchio sul quale si riflettono sia i passanti sia le sagome stesse, determinando un potente effetto visivo che intende risvegliare la coscienza critica sui pericoli del fascismo e del razzismo e la consapevolezza che chiunque può diventare bersaglio dei pregiudizi e delle discriminazioni. 

In questo luogo pubblico, attraversato quotidianamente
da migliaia di persone, il 10 dicembre si vivranno momenti di diffusione ed
informazione sui diritti umani, di lettura collettiva dei trenta articoli della
Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, accompagnati da racconti,
testimonianze su episodi più o meno recenti di violazione dei diritti umani, ma
anche da pensieri e suggestioni per immaginare un “altro mondo possibile”. 

Vi invitiamo pertanto ad aderire e partecipare.

Per maggiori informazioni:  potenzialibersagli@anche.no

 

Programma

 

Mattina: incontro con le scuole del territorio del XI e
del I Municipio.

 

Pomeriggio dalle ore 16.30 alle 19.30:

 

Testimonianze e lettura collettiva della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani,
    diffusione presso la Stazione Metro Ostiense e Ferrovia Roma Ostia Lido di materiale informativo
    sulla Dichiarazione e realizzazione di videointerviste ai passanti.

Proiezione del film collettivo ALL HUMAN RIGHTS FOR ALL – Sguardi del cinema italiano sui diritti umani –
    composto da 30 cortometraggi ispirati ai 30 articoli della Dichiarazione,
    affidati a giovani ed affermati registi italiani, a cura dell’Associazione Rinascimento

Proiezione video: The Universal Declaration of Human Rights di Seth Brau
    a cura dell’Human Rigts Action Center

Proiezione dei tre video vincitori del concorso “Uno spot per i diritti umani
    realizzato dal Coordinamento Campagna Human Right Day 2008

 
    Concert/azione del Ponentino Trio

Posted in Generale | Comments Off on TUTTI I DIRITTI PER TUTTI

monumento ai Partigiani e ai Martiri della Resistenza

Grazie al sacrificio dei
Romani, Uomini e Donne che lottarono e combatterono contro l’occupazione nazista
e l’oppressione fascista, il 4 giugno 1944 l’esercito degli U.S.A. si decise
finalmente ad entrare nella “ città eterna “. Sapendo bene che fosse già stata
liberata dai Partigiani e, in alcuni Quartieri tra cui Centocelle,  da
molto prima del loro arrivo.
 

A piazza delle Camelie a Centocelle
è stato completato il monumento ai Partigiani e ai Martiri della Resistenza,
uccisi in combattimento o per rappresaglia. 

Il Monumento è stato realizzato
grazie al contributo della Provincia di Roma del Presidente Mastrantonio e alla
costante determinazione del Presidente del Circolo A.N.P.I. “Giordano Sangalli”,
Adriano Pilade Forcella che da anni chiedeva alle istituzioni la realizzazione
di un opera che, dignitosamente, ricordasse alla cittadinanza il sacrificio dei
giusti e migliori nostri concittadini di un epoca passata. Ancora oggi
 viva nel ricordo e nella memoria degli antifascisti/e  della città di
Roma,  medaglia d’oro alla resistenza.

Ancora viviamo in tempi difficili e
dal futuro incerto ove le libertà costituzionali e la convivenza civile vengono
messe in discussione quotidianamente, da una classe dirigente moralmente
discutibile e tutta tesa a riscrivere la storia: dai testi scolastici ai codici
penali, fino alle vie e piazze dedicate ai gerarchi della “Repubblica Sociale”,
fucilatori di Partigiani e deportatori di Ebrei. 

Ad un mondo ingiusto fatto di
pulizie etniche, guerre e miserie, avvelenamenti ambientali e distruzione totale
delle risorse naturali,  ad un mondo governato dall’ossessione della
“crescita economica” indotta dall’attuale modello di sviluppo che moltiplica le
disuguaglianze, i razzismi e gli egoismi personali, oggi è giunto il tempo di
contrapporgli “Nuove Resistenze”. 

Rilanciando l’antifascismo
militante e l’ opposizione al revisionismo storico in difesa dei diritti
Costituzionali e della democrazia solidale. Creare una reale alternativa al
modello di sviluppo che nega la partecipazione e l’inclusione tra gli uomini e
 libere scelte di vita. Contro il “supermercato” delle relazioni umane
mercificate. 

Occorre un forte impegno di tutte
le persone che si ritengono antifasciste e antiliberiste per consolidare,
adeguatamente, una base sociale che sappia resistere coerentemente ai duri colpi
sferrati, sia in Parlamento che sulle strade dei nostri quartieri dalle vecchie
e nuove “camicie nere”. 

Sostieni l’A.N.P.I. iscrivendoti al
circolo “Giordano Sangalli”. Partecipa con la tua presenza vigile e interessata
alla vita democratica del nostro territorio. Contribuisci alla realizzazione di
una rete solidale territoriale di tutela e sviluppo di pratiche sociali non
mercantili, antiautoritarie, laiche e antisessiste. Favorisci ovunque
l’educazione alla Pace e alla non violenza, all’intercultura e al rispetto del
diverso da te.

 

Oggi come ieri…. Ora è sempre
Resistenza

 Circolo A.N.P.I. “ Giordano
Sangalli ”

Posted in Generale | Comments Off on monumento ai Partigiani e ai Martiri della Resistenza

Oggi come ieri

 

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari
e fui contento, perché rubacchiavano.

Poi vennero a prendere gli ebrei
e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli omosessuali,
e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.

Poi vennero a prendere i comunisti,
ed io non dissi niente, perché non ero comunista.

Un giorno vennero a prendere me,
e non c’era rimasto nessuno a protestare.

Bertolt Brecht

Posted in Generale | Comments Off on Oggi come ieri

25 APRILE 2008

TUTTI
POTENZIALI BERSAGLI

Adotta
un monumento antifascista

Adotta un monumento antirazzista

La
campagna ha l’obiettivo di sostenere il progetto per la messa in
posa definitiva ed il restauro conservativo del monumento , ma più
in generale il monumento per le sue caratteristiche è un
simbolo/pretesto per lanciare e costruire una forte campagna di
sensibilizzazione contro le nuove “guerre sante”, contro ogni
forma di discriminazione,         contro ogni forma di autoritarismo.

VENERDI
25 APRILE 2008

Piazzale
Ostiense Porta S. Paolo

  • ore
    10.00 Prima della partenza della manifestazione

inaugurazione
simbolica del cantiere
p
er
il restauro del monumento dedicato alle vittime del fascismo e del
razzismo installato a Piazzale Ostiense nel ’95.


  • Dopo la
    manifestazione alla Città dell’Altra Economia                    (Campo Boario-
    ex Mattatoio di Testaccio)

      ore
13.30/14.00
Pranzo
sociale

ore
16.00 spettacolo del
Ponentino
Trio

e

    Trio Sao Bento Pequeno Capoeira
Angola

 

Per il pranzo è meglio
prenotare. Costo € 15,00 a sottoscrizione

In alternativa c’è un buffet

 


email:
potenzialibersagli@anche.no
alfonso 3283716743 – mephisto
3393393589

 

Posted in Generale | Comments Off on 25 APRILE 2008